"Coloro che sognano di giorno sanno molte cose

che sfuggono a chi sogna soltanto di notte". *

*Edgar Allan Poe 

Siamo in un'era speciale, particolare. 
Siamo "collegati" a qualsiasi dispositivo elettronico, possiamo dialogare con chiunque ad una velocità e comodità fino a poco tempo fa inimmaginabili (questo portale ne è un esempio) eppure si percepisce un disallineamento palpabile e indefinibile.
I nostri giovani hanno tutti gli strumenti per “comunicare” e per “stare in contatto” (cellulari - anzi smartphone! - internet, chat, WhatsApp, Youtube, Facebook e chissà quanto altro che io ignoro), eppure li sento spesso usare frasi come “Mi annoio” o “Non so che fare” o peggio “Mi sento solo”. Pur non potendo generalizzare, questa è definita la “generazione - rap” perché, con ritmo veloce, diretto e cadenzato, i nostri giovani cantano la loro rabbia, sfogandosi. “Questa società non ci rispetta! – I genitori non mi capiscono! – I prof sono antichi e non ci seguono! – Ma cosa parlo a fare?!?” etc etc, in un carosello di frasi sempre più colorite.
Nulla di nuovo sotto il sole. Cambiano i mezzi ma nel corso dei secoli la questione resta la stessa: non ci si sente “sintonizzati”.
Sintonizzati a chi, a cosa? Sintonizzati alla società, sintonizzati agli altri e fondamentalmente sintonizzati a se stessi.
E allora si perde il Tempo, perdendo tempo. 
Sì, perdendo tempo nelle comunicazioni di “plastica”, i nostri giovani rischiano di perdere il Tempo, quello vero, quello che serve loro a formare i SOGNI. 
I sogni a cui mi riferisco sono la linfa, lo scheletro, la struttura portante del loro essere. Sono lo spartito musicale da cui trarre la loro melodia di vita. Insomma: sono la loro futura Realtà.
Aveva ragione Edgar Alla Poe: diffidiamo di chi sogna solo di notte …
Il mio obiettivo è aiutare più giovani possibile al raggiungimento dei loro Sogni.
Non è utopia spicciola. È un lavoro, un impegno, un progetto.
Questo progetto si chiama, appunto, SCRIPTLIFE.

 


 

"Niente ha successo come il successo”.*

*Alberto Moravia 

SCRIPTLIFE è un METODO e, come ogni metodo, ha bisogno in primis di essere conosciuto e poi assimilato.
Il mio compito è quello di aiutare i nostri giovani (e chiunque lo desideri) a conoscere questo metodo e dimostrare che, applicandolo, sarà davvero possibile aumentare il proprio potenziale personale sino all’eccellenza e – come una splendida ciliegina su una buonissima torta – raggiungere i Sogni stabiliti.
SCRIPTLIFE è un gioco della vita nella vita. Applicare SCRIPTLIFE nella propria vita significa giocare con la vita stessa fino a quando, quasi come per magia, si vedranno avverarsi in modo sorprendente gli obiettivi prefissati.
Chiunque può imparare questo metodo ma i giovani restano il “terreno” migliore per questo gioco poiché hanno ancora voglia di “mettersi in gioco” e di “sognare anche di giorno”.
E allora, insieme al sottoscritto, scopriranno che ognuno è lo sceneggiatore (TO SCRIPT) della propria vita (LIFE), poi l’attore e infine lo spettatore del suo stesso Film.
Tutte le attuali scoperte in campo scientifico, medico e psicologico saranno affrontate senza mai menzionarle (SCRIPTLIFE non è un corso teorico ma un progetto pratico) ma applicandole in maniera pragmatica sulla propria “pelle”, con un metodo innovativo che permetterà di assimilare tutti gli strumenti necessari allo sviluppo di una nuova tipologia di pensiero, in grado di trasformare i propri obiettivi, le proprie ambizioni, i propri sogni in pura e semplice realtà.
I nostri giovani DEVONO  scoprire e sapere che la loro Vita è già una buonissima torta e che quella splendida ciliegina non è poi tanto lontana dall’essere gustata. Per scoprirlo dovranno giocare con me e con SCRIPTLIFE.

 


 

“Dentro di noi esistono forze selvagge e meravigliose”. 

Nell’animo di ciascun uomo, donna e bambino convivono misteriosi poteri che San Francesco D’Assisi descrisse con queste splendidi parole.
Abbiamo il diritto di riconoscere questi poteri in noi stessi, ma soprattutto questo diritto deve essere offerto ai nostri giovani.
“CIAK! ORA SI VIVE!” è la frase che conclude sempre il programma SCRIPTLIFE e i miei giovani la pronunciano urlando, prima di salutarci e iniziare da quel momento il proprio Film, la propria esistenza.
Varcata la porta, i nostri amati giovani ora hanno uno strumento potente che possono utilizzare per il resto della loro vita sperimentando i loro desideri, scegliendo nel ricco catalogo dei loro sogni e godendosi la vita mentre sperimentano ciò che loro vogliono da essa.
Sono solito ripetere al gruppo, sia all’inizio che al termine del PERCORSO SCRIPTLIFE, questa frase: “LA VITA NON ACCADE. LA VITA RISPONDE”.
Se all’inizio qualche giovane può non intendere il senso della mia frase, state certi che al termine del loro PERCORSO SCRIPTLIFE gli stessi giovani hanno ben chiaro ogni singolo passaggio di questa affermazione e non permetteranno più che la Vita accada senza che loro non ne abbiano il pieno controllo e potere. Sì, le loro forze selvagge e meravigliose sono state riattivate, ora si sentono sintonizzati con se stessi e con gli altri e nell’abbraccio finale che ci commiata sento tutto il loro entusiasmo perché finalmente sono tornati ad essere sceneggiatori, attori protagonisti e infine spettatori della loro esistenza.

 


 

FJF 

© 2016 by  FJFCLUB.  Proudly created with BIAFOX -

 "SORRY, I READ FJF." is a trademark of property BIAFOX

MUSICA BY NIKEEF